El Alienista / FITEC 2019

Statua umana in bronzo, che ricrea gli psicologi forensi del diciannovesimo secolo, gli psichiatri della nostra epoca, quelli che trattavano gli “alienati mentalmente”.

Compagnia: Artes Invisibles Street Art Performance (Spagna – Madrid)

Programma Ufficia...

>>

La Flapper / FITEC 2019

Statua umana in stile gold, ispirata alle donne che negli anni ’20 hanno osato trasgredire le convenzioni sociali per ottenere diritti e libertà per tutti.

Compagnia: Artes Invisibles Street Art Performance (Spagna – Madrid)

Programma U...

>>

Art-FITEC. Mercato Gastronomico Parla / FITEC 2019

Omaggio 5° centenario della prima circumnavigazione terrestre

Quest’anno il 2019 segna il 500° anniversario dell’inizio di uno degli eventi più importanti per l’umanità: l’inizio del viaggio che sarebbe andato in giro per il mondo per la prima volta nella storia. Finanziato dalla Corona spagnola e capitanato da Fernando de Magallanes, e al comando di Juan Sebastián Elcano al suo ritorno, completò la prima circumnavigazione della Terra nella storia.

Per commemorare questo fatto, il tradizionale Mercato Art-FITEC, diventa uno splendido Mercato Rinascimentale che sposta i pedoni e gli spettatori del FITEC al tempo di Juan Sebastián Elcano e Fernando de Magallanes e di così tanti eroi anonimi che hanno partecipato a questa azione.

Organizza: Teatro Destellos – Eventos Bayarri – Ayuntamiento de Parla

Il 10 agosto 1519, dopo una scarica...

>>

Street Art / FITEC 2019

Attività svolta da un gruppo di 15 studenti della Scuola municipale di pittura di Parla, tra 14 e 17 anni. Il dipinto rappresenterà un’allegoria delle arti (musica, danza, pittura, teatro…) e sarà realizzato con opere originali di giovani.

Entità: Escuela Mpal. Pintura de Parla (Spagna – Madrid)

Arti Paralleli

Pr...

>>

Actualidad 21 (22 ott.2019)

Parla ospiterà per la prima volta il Festival internazionale del teatro di strada, FITEC, che includerà un mercato rinascimentale

>>

Mostra Cartelli 22 anni Festival FITEC / FITEC 2019

Una rassegna della storia del Festival FITEC attraverso i suoi poster. Dal suo inizio nel 1996, fino alla sua ultima edizione del 2019: la sua XXII edizione.

Entità: Teatro Destellos (Spagna – Madrid)

Arti ...

>>

Poco a poco / FITEC 2019

È una miscela di monologhi e canzoni umoristiche che usa la scusa di radunare un gruppo falso famoso negli anni ’80 (Los Pocos, rivali di Los Pecos) formato dal comico Pepe Macías e dal cantautore Kiko Tovar… Non è un monologo perché sono due. Non è un concerto perché parlano troppo. Non è una novità perché sono stati un successo negli anni 80. È un documentario, ma non è registrato. Musica, umorismo e alcuni baffi.

Compagnia: Los Pocos (Spagna – Madrid)

Programma Ufficia...

>>

Volat / FITEC 2019

In VOLAT una ballerina ci trasporta, dal lato più artificiale e inconscio al più semplice e tenero per trovare la felicità con il ricordo dell’innocenza infantile, tra la danza e la poesia, tra l’animale e l’umano, tra ciò che ci imprigiona e ciò che è semplicemente necessario. Un grido di libertà, un invito alla riflessione e un impulso alla ricerca degli elementi essenziali dall’universo artistico dei poliedrici Pepa Cases.

Compagnia: Pepa Cases (Spagna – Castellón)

Programma Ufficiale

Spazio: P...

>>

Lo Invisible / FITEC 2019

L’Invisibile è un pezzo di danza che esplora le sensazioni vitali di alcuni momenti determinanti nella vita di una persona. Questo pezzo è una danza del conscio e dell’inconscio, del visibile e dell’invisibile, delle forze che ci allontanano dai nostri sogni, che ci sottopongono, ma anche di una natura indomita che si rivela a ciò che può separarci da ciò che essenziale del nostro percorso, e in cui gli interpreti giocano con le loro differenze fisiche e le esperienze di vita per mostrare la dualità di questo essere, ciascuno dei ballerini rappresenta le loro contraddizioni, successi, desideri e paure.

Compagnia: No Bautizados (Spagna – Madrid)

Programma Ufficiale

Sp...

>>

Pangea / FITEC 2019

È la fine del mondo, sette tribù sopravvissute hanno bisogno di un collegamento per capirsi di fronte alla loro diversità, quel collegamento è un linguaggio comune: “La danza”. La danza è una lingua perché attraverso di essa l’essere umano esprime e parla con il corpo. “A sua volta, il corpo è precisamente lo strumento che ci consente di esprimere sentimenti, emozioni, significati, persino oneri ancestrali se si procede in una ricerca più interna”.

Compagnia: Pangea (Spagna – Madrid)

Programma Ufficiale

Spazio: ...

>>