La Danza

Se potessi dire ciò che volevo dire, non vi è alcun motivo per ballare.

Dalla seconda edizione di FITEC, nel 1997, scoppia di danza sul palco del festival, da una nuova e fresca prospettiva: Danza in Paesaggi urbani. Crediamo nella forza del movimento come linguaggio artistico e come elemento di differenziazione del paesaggio urbano di convertire lo spazio quotidiano di routine in qualcosa di sorprendente e romanzo.

Nel 2000, quando il FITEC giunge alla sua 5ª edizione, la danza è stabilita e indiscutibile disciplina principale del Festival, a far parte della Rete CQD (Danza Città). Una rete internazionale di festival di programmi danza contemporanea i loro spettacoli in spazi urbani. L’obiettivo principale della rete è creare un sistema dinamico di cooperazione, coordinamento e scambio tra i membri. La rete promuove la cooperazione tra i paesi, creando una comprensione comune di diffusione artistica in diverse lingue e culture.