Progetto Solidarietà

Logo Progetto Solidarietà sfondo Nero

Anno dopo anno il FITEC è impegnata in una causa degna di cui ha dedicato le risorse raccolte nel corso della festa per le strade di Getafe.

Logo Biglietto Solidarietà sfondo NeroIl “BIGLIETTO SOLIDARIETÀ” è lo strumento con cui FITEC, sostiene e collabora in modo concreto e responsabile con il mondo che ci circonda, per alcuni anni, i progetti che stiamo in qualche modo forma identificate: “Dottor Clown”, “L’Avana Vecchia, Città in Movimento”, “A Cidade das Allevamento”, “Vacanze in Pace”, “Il Tempio della Luna” sono alcuni dei progetti in cui abbiamo spostato il nostro piccolo contributo.

SOLIDARIETA ‘IMPEGNO

Questi sono i progetti che anno dopo anno sono stati i destinatari de Progetto Solidarietà de Festival:

Anno 2015:

Progetto Solidarietà: Sorrisi ne curino / PayasoSaludAllocare il Biglieto Solidarietà di cooperare con il Organizzazione PayasoSalud, Sorrisi ne curino.

PayasoSalud è una ONG “Pagliacci in ospedale”, un’organizzazione non-profit, attraverso un team di professionisti nel campo delle arti dello spettacolo e le tecniche terapeutiche con risate, humour e pagliaccio, sviluppa programmi volti a promuovere e migliorare la salute di umanizzazione la qualità della vita delle persone malate o disabili ricoverati in ospedale e/o centri di salute.

Obiettivi:
• Migliorare la qualità della vita degli utenti.
• Incoraggiare il recupero dei pazienti.
• Alleviare lo stress lavoro del personale sanitario.
• Incoraggiare gli utenti della famiglia.

Progetti:
• Progetti di intervento Hospital (PIH): attuazione di programmi di trattamento in ospedali, rivolti ai bambini e/o adulti.
• Progetti di assistenza Intervento programmi (PIA) di intervento volte a centri socio-cura per le persone con malattie croniche o disabilità, e programmi in centri residenziali per anziani.

Attualmente, si sviluppa PayasoSalud Ospedale adulti programma di intervento presso l’Ospedale Universitario de Getafe. Con il vostro aiuto riempire i nostri clown ospedalieri “Sorrisi ne curino” per migliorare la qualità della vita per le persone più bisognose.

È anche possibile farli ridere!

COLLABORARE CON PAYASOSALUD!

Per contribuire a questo progetto può essere diretto a PayasoSalud

Anno 2011:

Allocare il Biglieto Solidarietà di cooperare con l’Organizzazione Karuna Dana, sviluppo organizzativo cooperazione dedicata a proteggere l’identità dei popoli del mondo e promuovere lo sviluppo che migliori condizioni di vita dei suoi membri. Attraverso il centro buddista tibetano di Madrid e Barcellona, ​​vi presentiamo il loro progetto: “Il Tibet, un altro futuro è possibile”. Abbiamo una mostra haima e vendita di prodotti in tibetano Art-FITEC e ci delizia con la mostra “Riflessi di Tibet” si compone di 50 fotografie.

Per contribuire a questo progetto può essere diretto a Karuna Dana

[flagallery gid=2]

Anno 2010:

Come negli anni precedenti la FITEC in solidarietà con coloro il cui progetto ha bisogno del contributo di molti, cioè ognuno di noi. In questa edizione abbiamo il coinvolgimento intimo di “Thiandoum Fratello” – Ritmi Africani, una band nata a Dakar (Senegal), perché attraverso la musica abbiamo eco i problemi del continente africano.

Per contribuire a questo progetto può essere diretto a Triandoum Brother

Anno 2009:

Allocare il Biglieto Solidarietà di lavorare con l’associazione Pagliacci senza Frontiere fa un prezioso lavoro in vari paesi del terzo mondo con il settore più fragile della povertà: i bambini.

FITEC aspettano dalla diffusione preoccupazione con cui questi volontari sono date a questi progetti di beneficenza, per tutti, dalla sua umile possibilità, collaborare nella creazione di un mondo pieno di sorrisi.

Il fumetto come strumento di rinforzo collettiva: sostegno per i bambini iracheni e palestinesi in Siria.

Anche se molti di loro non sono registrati, si stima il numero di iracheni che in questi anni sono entrati in Siria fuggendo la situazione nel loro paese in circa due milioni. Di questi, circa mezzo milioni vivono in estrema vulnerabilità, alla periferia di Damasco. Trauma psicologico, e la scarsità di risorse per i libri scolastici e vestiti e l’ignoranza della propria situazione giuridica hanno determinato un basso arruolamento di bambini rifugiati che è molto preoccupante.

PSF (Pagliacci senza Frontiere) ha iniziato a recitare in Siria nel 2007 per sostenere la campagna di sensibilizzazione su scuola -Torna alla l’UNHCR e l’UNICEF hanno organizzato FPF poi fatto una prima gestione e società di produzione progetto di sostegno di pagliacci Iracheno (Happy Family). Inoltre, PSF ha organizzato laboratori e spettacoli per i rifugiati iracheni e spettacoli tenuti durante i campi estivi organizzati dall’UNRWA per i bambini palestinesi (Summer Games). Nel 2008 l’intervento di FPF questo tempo a lavorare con gruppi di donne vittime di violenza guerra in Iraq e l’UNHCR volontariato (che si occupano di rifugiati) a cui workshop umorismo e di comunicazione si è tenuto riavviato.

Il progetto PSF a partire dall’ottobre 2009 continua le azioni intraprese negli ultimi due anni, si propone di contribuire a migliorare la situazione emotiva dei bambini rifugiati iracheni e palestinesi in Siria trovati. In totale il progetto andrà a beneficio di almeno 4.300 persone, una cifra che include i bambini e bambini rifugiati iracheni e palestinesi che frequentano gli spettacoli, l’UNHCR centri di volontariato e di comunità lavoratori e delle arti locali aziendali iracheno.

Per contribuire a questo progetto può essere diretto a Payasos sin Fronteras

Anno 2008:

Quest’anno il FITEC cerca assistenza attraverso il Biglieto Solidarietà dove simbolicamente, come se pagando una sedia strada fosse, portando ad essa ciò che ogni spettatore ritiene opportuno.

Quest’anno vediamo Wayra Samu vivere come ambasciatore artista della loro antica cultura. Destiniamo allo stand per salvare i resti di “Il Tempio della Luna” nel “Centro del Mondo” in Ecuador, e ricostruito dal “Tempio del Sole” delle antiche culture dell’America.

Anno 2007:

Ci sono molti progetti in cui è necessario il supporto e l’organizzazione deste FITEC ogni anno contribuiscono nostro granello di sabbia in cui, per qualche ragione, abbiamo scoperto che nessuno nemmeno notato.

Assegnare il Biglieto Solidarietà l’operazione de JONATHAN LENIN SALAS, questo è il nome di un bambino ecuadoriano di 5 anni, la cui breve vita è segnata da un grave problema cardiovascolare. A Quito, dove vive a 2.800 metri sul livello del mare, questo problema è aggravato, diventando URGENTE intervento medico nome difficile chiamato atresia della tricuspide Ipertensione polmonare. Si tratta di una cardiopatia congenita cianotica, con diminuzione del flusso polmonare tricuspide tipo atresia della valvola Ib, come indicato nel certificato medico rilasciato dal Dipartimento di Cardiologia della città di Quito.

Anno 2005:

Assegniamo il Biglieto Solidarietà della Associazione degli Amici del popolo saharawi di Getafe, che sviluppa un programma chiamato “Vacanze in Pace”, in collaborazione con le famiglie spagnole che ospita i bambini dal Sahara durante i tre mesi estivi.

Anno 2004:

Destiniamo il Biglieto Solidarietà per la United Cultures Associazione Progetto come “A Cidade das crianzas”, che ha avuto luogo a Marracuene, una cittadina 32 km. Da Maputo, capitale del Mozambico. Il cui scopo era quello di creare una casa-laboratorio per educare e ospitare i bambini e gli adolescenti che erano in condizioni di povertà estrema, l’istruzione, la salute e l’assistenza.

Anno 2003:

Il festival dedicato ai popoli latinoamericani, promuovendo le aziende di programmazione da tutto il “grande stagno” e dedicando tutti i proventi della il Biglieto Solidarietà armadietto cubano Urban Dance Festival “Habana Vieja – Città in Movimento”.